Gli elementi di un’ ambientazione narrativa

 

La narrativa è composta da tre elementi principali: trama, personaggi e ambientazione. Per uno scrittore sarebbe un errore trascurare l’ambientazione, poiché essa è il luogo in cui  un racconto si inserisce e dà profondità agli eventi. Anche quando un racconto sembra collocarsi in un luogo imprecisato si sta dando a quel non luogo una valenza precisa che incide sulla storia. Ma quali sono gli elementi che definiscono l’ambientazione?

Di seguito ne proponiamo una lista:

1) LOCALITA’. Il luogo  o i luoghi in cui si svolge la vicenda siano essi reali o immaginari, appaiono sullo sfondo o sono messi in primo piano determinano le azioni dei personaggi, il loro modo di agire e di pensare. Si possono intendere ad ampio raggio come il paese o in maniera più circoscritta, il quartiere, la casa, la strada.

2) PERIODO DELL’ANNO. Il periodo dell’anno è molto evocativo, richiama alcune tradizioni culturali che scandiscono il tempo come le feste religiose o le celebrazioni storiche, oppure ricollega gli stati d’animo dei personaggi a situazioni di vita personali come l’avvicinarsi di un anniversario ecc.

3) ORA DEL GIORNO. Le scene narrative devono essere caratterizzate, nel loro svolgimento, durante diverse ore del giorno e della notte per aiutare il lettore ad immaginare la scena. La sospensione dello scorrere del tempo come scelta voluta dallo scrittore e non casuale ed arbitraria, dà invece alla storia un senso di straniamento che può indicare ad esempio la crisi esistenziale del personaggio.

4) SCORRERE DEL TEMPO. I minuti, le ore, le settimane  e i mesi attraverso cui si si svolge la storia devono essere ben chiari per non far perdere autenticità alla storia.

5) ATMOSFERA E STATI D’ANIMO. I personaggi e gli eventi sono influenzati dal tempo, dal clima, e da altri fattori ambientali come l’architettura.

6) GEOGRAFIA FISICA. Non importa dove la storia sia ambientata, se in una metropoli industriale o su un villaggio sperduto in montagna, il mondo naturale deve permeare tutti i suoi elementi.

7) GEOGRAFIA UMANA. Con questa voce si intende sottolineare le modificazioni che l’uomo ha prodotto sul  paesaggio naturale che lo circonda la trasformazione di una campagna, la presenza di un ponte, di un porto o di una diga. Si può soffermare l’attenzione sugli edifici o i monumenti storici, ma anche su aspetti insignificanti per altri ma che caratterizzano fortemente uno spazio personale.

8) EPOCHE STORICHE.  Eventi importanti, guerre, terrorismo, possono essere collegati nello sviluppo della trama oltre che esserne lo sfondo.

9) POPOLAZIONE. Esistono luoghi molto popolati come le grandi città o luoghi solitari e quasi deserti. Le relazioni umane che si stabiliscono ne sono ovviamente influenzate. Una storia deve essere popolata da personaggi che ne riflettano l’ambientazione.

10) CONTESTO SOCIALE, POLITICO, CULTURALE. Naturalmente i valori, le credenze,   che caratterizzano una società, veicolate anche dai modelli politici di riferimento hanno una ricaduta sui ruoli sociali e sulla sensibilità dei personaggi.

11) LE INFLUENZE ANCESTRALI. Meno evidenti rispetto alle precedenti , sono aspetti che caratterizzano gruppi di persone che vivono in un determinato luogo e tramandano tradizioni culturali che ne determinano anche gli aspetti più comuni di comportamento.  I tratti dei groenlandesi evidenziati nel romanzo del Senso di Smilla di  Peter Høeg  per la neve, sottolineano ad esempio la paura per questa popolazione per gli spazi chiusi e ristretti, o alcuni tratti dei personaggi di ragazzo negro di Wright  che narrano la condizione di un’intera generazione di ragazzi afroamericani o ancora si pensi ai personaggi di Garrison Keillor ambientati a Lake Wobegon che presentano le tipiche qualità del Midwest, l’autoironia, la modestia, le buone maniere, una forte etica del lavoro e rispetto per gli anziani.

Share in top social networks!