Informazioni su pamela serafino

Pamela Serafino è nata a Lecce dove tutt’ora vive e lavora. Ha conseguito una laurea in lettere e una in filosofia. Docente di materie letterarie nella scuola media, è pubblicista dal 2001. Ha pubblicato il saggio letterario linguistico Emigranti salentini si raccontano, Argo 2006; il saggio letterario Il tempo regressivo nei giovani di Tozzi nel collettaneo Le identità giovanili raccontate nella letteratura del Novecento, Manni 2006, ha tradotto dal francese il romanzo di Panait Istrati, Mediterraneo al calar del sole, Argo e , insieme all’editore, ha tradotto dal francese il manuale di letteratura araba, H. Toelle, K. Zakharia, Alla scoperta della letteratura araba dal VI sec. ai nostri giorni, Argo 2009. Ha pubblicato una raccolta di racconti minimalisti Balenii d’esistere, Edizioni l’uomo e il Mare 2004. Attualmente è in fase di pubblicazione il suo romanzo L’ Amore fuggitivo, Edizioni Progetto Cultura. Appassionata di letteratura, ha curato l’introduzione di numerosi libri di narrativa, collabora attivamente con l’associazione culturale di Lecce Mimose, con cui ha organizzato diversi eventi culturali, dalla presentazione di libri a mostre pittoriche. Ha collaborato e collabora con numerose riviste letterarie (Symbolon rivista universitaria, Il Corsivo, Espresso Sud, ecc) riviste on line (Corriere Salentino, Librieescrittori ecc) dedicandosi soprattutto alla recensione di libri. Da alcuni anni tiene corsi di scrittura creativa presso le scuole di ogni ordine e grado e per conto di associazioni culturali.

I dettagli narrativi: un ricamo di parole

Cos’ hanno di meraviglioso i classici? Non deludono mai, che ti piacciano o meno hanno sempre qualcosa da dirti, un messaggio da sussurrarti all’orecchio. Un messaggio capace di assumere sfumature diverse e di sfidare il tempo, di presentarsi con uno stile capace di rendere intenso anche il dettaglio più insignificante. Questa riflessione mi viene in mente dopo aver letto Buio … Continua a leggere

Una parola al giorno

Navigando in rete mi sono imbattuta in questo blog:  https://unaparolaalgiorno.it/, che propone la riflessione intorno alle parole, le magiche amiche del nostro linguaggio. Iscrivendosi si riceve ogni giorno una mail contenente una parola indicazioni etimologiche, il significato e gli utilizzi più comuni . A volte si tratta di parole comuni altre di parole insolite col significato da scoprire, . E’ un … Continua a leggere

La metafora di invenzione

. LA METAFORA DI INVENZIONE Contrariamente alla metafora ‘d’uso’ la metafora di invenzione non ha un significato univoco attraverso questa figura retorica il poeta riesce a nutrire la sua poesia di allusioni e la contorna di significati emblematici che i lettori devono interpretare. Esempio SOLITUDINE Ma le mie urla feriscono come fulmini la campana fioca del cielo Sprofondano Impaurite (G. … Continua a leggere

Esercitazione sulla traccia d’esame concorso carabinieri

Nell’articolo precedente abbiamo visto come è possibile creare una buona introduzione per il tema di un concorso. In questo articolo prosegue l’esempio con l’analisi di una traccia del concorso dei carabinieri estratta nel 2013. traccia n.1 (prescelta) anno 2013 La Costituzione della Repubblica Italiana tutela il lavoro e ne riconosce il diritto a tutti i cittadini, tuttavia uno dei più … Continua a leggere

Come scrivere l’inizio di un tema in un concorso

Come dare avvio ad un buon inizio di un tema d’esame? La premessa si sa è il primo biglietto da visita con cui l’esaminatore si avvicina al nostro compito, ma oltre a questo è anche l’input per proseguire bene il discorso. Esistono differenti modi per scrivere l’inizio di un tema, prenderemo in considerazione quelle più adatti ad una traccia d’esame … Continua a leggere

Come riuscire a superare le prove scritte di italiano per l’ammissione ad un concorso. Alcuni suggerimenti

Come affrontare nel migliore dei modi la prova scritta di italiano di un concorso? Il primo suggerimento riguarda l’analisi del titolo. Propongo di seguito due tracce che fanno riferimento a concorsi completamente diversi tra loro. La prima traccia fa riferimento ad una passata edizione del concorso per l’arma dei carabinieri , la seconda traccia fa riferimento al concorso per dirigenti … Continua a leggere

I personaggi narrativi e i meccanismi di difesa individuati dai classici della psicologia

Quando un autore pensa ai suoi personaggi li immagina come presone reali, persone con cui dialoga e con cui litiga, a volte, e quanto più reale è il suo dialogo con loro tanto più veritieri saranno i personaggi che rappresenta, personaggi plastici capaci di coinvolgere il lettore, nessuna trama infatti sarà mai avvincente se non avviene l’identificazione con un personaggio. … Continua a leggere

Consigli di lettura su libri di scrittura creativa

Chi segue questo blog sa bene che raramente pubblico recensioni di libri ma di tanto in tanto ho voglia di condividere pareri riguardo ai miei  incontri di lettrice” come in questo caso che ho trovato particolarmente interessanti le letture di due libri che segnalo alla vostra attenzione : Come sono diventata scrittrice e  di Eudora Welty e Un libro che conquista … Continua a leggere

Gli elementi di un’ ambientazione narrativa

La narrativa è composta da tre elementi principali: trama, personaggi e ambientazione. Per uno scrittore sarebbe un errore trascurare l’ambientazione, poiché essa è il luogo in cui  un racconto si inserisce e dà profondità agli eventi. Anche quando un racconto sembra collocarsi in un luogo imprecisato si sta dando a quel non luogo una valenza precisa che incide sulla storia. … Continua a leggere

Alcune combinazioni tra persone e tempo verbale

Uno scrittore usa diversi strumenti per catturare l’attenzione del lettore, l’abbinamento  tra persona e tempo verbale è uno di questi: un’ abbinamento classico è quello tra terza persona e passato remoto, così abituale, così scontato in una storia che non gli si dà importanza. Una combinazione così invisibile è l’ideale per le storie intricate, forti, con tanti colpi di scena … Continua a leggere